Lotta, solidarietà, cultura, arte.

A seguito del decreto ministeriale “Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19”
Il Centro di Iniziativa Popolare Alessandrino ferma tutte le attività corsistiche, musicali, ludiche, di mercato contadino, ciclofficina etc.
Rimarranno le attività di pulizia, manutenzione e controllo del posto.
Riteniamo importante dare il nostro contributo al contenimento del problema, pertanto praticheremo questa pausa con dispiacere e responsabilità.
Salteranno oltre alle attività quotidiane,
un evento sui balli popolari con Pino Gala (7 marzo)
Un evento sulla questione di genere (8 marzo)
Una domenica di mercato (15 marzo)
Una iniziativa sulla Palestina (15 marzo)
Un pranzo di solidarietà (22 marzo)
Un venerdì al baretto (27 marzo)
E verrà rimandata anche l’attività di due giorni per il trentennale del CIP che si doveva svolgere il 4 e 5 aprile e che pur essendo fuori dal calendario del decreto, rimane troppo a ridosso e quindi troppo carica di incertezza per organizzarla.
Vi aspettiamo con tutte le attività appena ci saranno le condizioni per riprendere la normale vita del cip.
Infine ci preme sottolineare che questa emergenza trova l’Italia impreparata per l’enorme definanziamento della sanità pubblica a guadagno della sanità privata.
Solo un modello di sanità pubblica, gratuita e universale, può garantire una salute pubblica.
Un modello privato che esclude chi non ha i soldi per curarsi oltre che criminale è inefficiente
Per paradosso, anche chi può permettersi le cure rimane intrappolato in una società dove le malattie si diffondono. Se le cure sono per tutti invece, la salute è garantita per tutti.
Nessuno si salva da solo.
A chi da anni propone privatizzazioni e mercato consigliamo di tacere da ora in poi

Stiamo man mano riempiendo il sito di contenuti dopo il black out.
Se non trovate qualcosa contattateci
Ci trovate anche su facebook e instagram

I prossimi eventi nel CIP

https://www.cipalessandrino.org/eventi/elenco/