Semi  di  Musica, Corso di Propedeutica Musicale per bambini secondo la Music Learning Theory di E. Gordon

Semi di Musica

Corso di Propedeutica Musicale per bambini secondo la Music Learning Theory di E. Gordon

La Music Learning Theory è un approccio pedagogico per l’insegnamento della musica per bambini da 0 a 6 anni, creato dal musicologo americano E. Gordon.

Il Professor Gordon ha dedicato tutta la sua vita a studiare come apprendiamo la musica, come il bambino sviluppa la sua attitudine musicale a partire dall’età neo-natale.

Possiamo descrivere il processo di apprendimento musicale del bambino attraverso la spiegazione di alcune fasi di sviluppo.
La prima fase, che Gordon chiama di acculturazione, è quella dell’ascolto, dell’assorbimento, ed è senz’altro la più importante di tutte.
La seconda fase, di imitazione, rappresenta il momento in cui il bambino comincia ad emettere suoni musicali, imitando le proposte della guida, in maniera prima casuale, poi consapevole. Questa fase corrisponde alla fase di sviluppo di uscita dall’egocentrismo.
La terza fase, di assimilazione, è il momento della coordinazione. Il bambino comincia a coordinare l’esecuzione dei pattern musicali con il respiro e il movimento.

Tutto questo processo di apprendimento porta il bambino a sviluppare la capacità di pensare musicalmente. L’obiettivo musicale è cercare di dare ai bambini la preparazione necessaria affinchè diventino ascoltatori intelligenti.

A tal fine la guida non porta al bambino una musica bambinizzata, semplificata, ma una musica complessa, non nel senso di complicato, ma di ricchezza di vocabolario musicale.

L’insegnante guida i bambini nel mondo della musica attraverso canti melodici e ritmici senza parole, perché gli studi di Gordon hanno provato che il bambino in questo modo focalizza tutta la sua attenzione sulla musica.




La filosofia del corso è non richiestiva, cioè non si richiede ai bambini di imparare delle canzoni, piuttosto si canta per loro e attraverso il gioco si stimola l’attenzione, l’ascolto, il movimento libero.
Il bambino impara attraverso il suo corpo, ascoltando e reagendo alla musica.
L’ascolto musicale nel bambino è corporeo, ascolta la musica e poi la decodifica con il corpo.

Approccio
Ogni singolo incontro si apre con il saluto iniziale, in cui si cantano i nomi di tutti i presenti, e si chiude con il saluto finale, in cui si dà l’arrivederci alla musica. La struttura è quasi ritualistica, si inizia in cerchio con il canto di inizio, si finisce in cerchio, con il canto di saluto. In mezzo c’è il gioco musicale, in cui i corpi si muovono liberamente, con l’utilizzo di alcuni semplici oggetti, come fazzoletti colorati e teli.
La guida è informale, ovvero non insegna ma mostra, “non fa musica ma è musica”. Mostra attraverso il movimento fluido del proprio corpo e attraverso il calore della propria voce.
La guida canta per i bambini e gioca con i bambini, con l’obiettivo di favorire un’armonia di gruppo.


Finalità
Sviluppare l’ascolto e la concentrazione, sostenere l’intonazione, stimolare il pensiero musicale, facilitare la coordinazione motoria respiro-corpo-voce.

Durata
Un incontro settimanale di 45 minuti.

Giorno e ora: martedì h 17.00

Costo 40 euro mensili

per informazioni e prenotazioni: info@cipalessandrino.org




Docente:
Mara Calcagni ha frequentato il coro base di Metodologia e Pratica dell’Orff.Shulwerk nel 2023.
Nel 2014-2015 partecipa ia Corso Nazionale di Formazione AIGAM “L’Educazione musicale del bambino da 0 a 6 anni” secondo la Music Learning Theory di E. Gordon.
Ha studiato musica presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio, a Roma.
Dal 2008 fa parte del Laboratorio di Estetica dei Modi Contadini, e Inni e Canti di lotta, diretti da Giovanna Marini.
Ha approfondito l’educazione vocale presso il Centro Artistico Internazionale Roy Hart (Francia) e attraverso il Metodo Linklater.

Insegna Propedeutica musicale negli Asili nidi.
Dirige il coro popolare Brancoro.
E’ co-fondatrice dell’Ass. Cult. Gruocho Teatro, con cui svolge attività pedagogica e performativa in ambito teatrale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *